Scommesse sportive online by MrBet.itspaziospazio

spazio

Poste Italiane ha chiesto e ottenuto la concessione AAMS!

17 Giugno 2011 · 3 commenti · Notizie

Poste Mobile, concessione Aams n. 15000.Cose dell’altro mondo: Poste Mobile, società del gruppo Poste Italiane che si occupa di telefonia mobile, si è aggiudicata la prima delle 200 concessioni per l’online messe in palio con la legge Comunitaria 2009. A Poste Mobile è stata assegnata la concessione AAMS n° 15000.

Il bando per le nuove concessioni è stato emesso a marzo scorso, le compagnie che si sono aggiudicate il titolo possono commercializzare giochi online tra cui scommesse, poker e casinò games. I prezzi delle concessioni arrivano fino a 350mila euro, a seconda dei prodotti che si chiede di commercializzare. Con questo bando, sono arrivati in Italia colossi internazionali di grosso calibro, a cominciare da William Hill Casinò.

Mentre i tradizionali uffici postali diventano ogni giorno di più rivenditori di ogni sorta di mercanzia, il prodotto tradizionale (poste, spedizioni e servizi postali standard) non eccelle in innovazione e il servizio resta costoso e scadente. Ma in compenso, sarà possibile giocare online al Casinò di Poste Mobile del gruppo Poste Italiane.

Mr Bet

Tag: ·

3 commenti ↓
  • Scommettitore '76

    Tra i big del mercato che hanno ottenuto la licenza, oltre a Poste Mobile, ci sono anche Neo Mobile, Interwetten, e soprattutto Mondadori!

  • Salvatore

    Ho un amico che lavora in PosteMobile, mi ha detto che lo Stato ha gia’ firmato la concessione.
    Ora, dice lui, si stanno occupando delle ultime formalità burocratiche, tra cui il versamento dell’imposta di registro, la consegna delle marche da bollo e la firma del dirigente AAMS.
    Nel giro di poche settimane Poste Mobile concludera’ la verifica tecnico-funzionale e il collaudo del proprio sistema di gioco.
    Il mio amico dice che le prime partite online sul sito di Poste Mobile probabilmente si disputeranno entro novembre!!!!!!!!!!!!!

  • ForzaROMA

    Vorrei criticare fortemente la smania delle Poste Italiane di diversificare, mettendosi a fare tutto tranne che, bene, le Poste!!!!!!
    Qui si resta senza parole, questo e’ davvero troppo.

Commenta